recinzione

Sicurezza e benessere con la recinzione

Installare una recinzione alla propria proprietà è il primo e fondamentale passaggio che deve farsi. Non è solo una questione di limitare il proprio territorio, ma di vera e propria sicurezza. È una scelta delicata perché ne va della propria privacy e libertà, è importante sentirsi al sicuro nel proprio giardino.

Il mercato offre svariate tipologie di recinzioni, cancelli, porte e portoni da garage ma anche dei veri e propri sistemi di allarme. Vediamo un po’ di dettagli per scoprire qual è la recinzione più adatta alle vostre esigenze.

Come scegliere la recinzione giusta

Prima di scegliere una qualsiasi recinzione bisogna analizzare la posizione di casa e giardino, decidere se necessitano o meno di un allarme, se hanno dei cancelli, se si è in una grande città o in un paese.

Dopo di ciò è necessario informarsi sui regolamenti comunali e su cosa prevedono. Ad esempio da un comune ad un altro possono cambiare le altezze massime consentite, i materiali che possono utilizzarsi, le distanze dai confini altrui e da altre case. Esiste tutta una regolamentazione in materia che è bene conoscere. In più potrebbero esistere anche dei regolamenti condominiali che è bene non trascurare.

Un terzo parametro da prendere in considerazione è il perché si vuol installare la recinzione. Se si vuol delimitare unicamente la proprietà allora andranno bene anche recinzioni basse, ma se si vuol impedire l’ingresso agli intrusi bisognerà optare per barriere più alte. Se si vuol tutelare la propria privacy da occhi indiscreti allora si dovrà scegliere una recinzione piena, totalmente chiusa. Se il vostro giardino è molto ventilato e cercate una soluzione che lo limiti allora la recinzione frangivento è la migliore.

Una volta determinati questi parametri potrete concentrarvi sul materiale da scegliere. Può essere la pietra o il legno, l’acciaio o il calcestruzzo. A voi la scelta.